Navigation

Merck Serono: direzione accetta condizioni personale, no sciopero

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 maggio 2012 - 16:43
(Keystone-ATS)

Il dialogo la spunta provvisoriamente sulla prova di forza nella vertenza Merck Serono a Ginevra. La direzione ha accettato le condizioni poste dal personale per il periodo di consultazione e il preavviso di sciopero è stato accantonato, si è appreso oggi da fonte sindacale.

Nel corso della quinta assemblea generale del personale dall'annuncio, lo scorso 24 aprile, della soppressione di 1250 posti di lavoro a Ginevra, oltre 600 dipendenti del gruppo chimico-farmaceutico tedesco hanno accettato i risultati delle trattative avvenute negli ultimi giorni tra la direzione e i rappresentanti del personale.

"Abbiamo voluto dare un'opportunità alla consultazione, mettere alla prova la serietà della direzione. Faremo il bilancio alla fine", ha detto all'ats il segretario regionale di Unia Alessandro Pelizzari. La direzione - ha precisato il sindacalista - ha accettato le condizioni poste dal personale, in particolare la messa a disposizione delle informazioni necessarie e di esperti interni nell'ambito del loro tempo di lavoro.

La settimana scorsa, il personale aveva ottenuto una proroga fino al 4 giugno del termine di consultazione, dopo aver brandito la minaccia dello sciopero. Una nuova proroga oltre questa data è giudicata necessaria dal sindacato, ma la rivendicazione è per ora respinta dalla direzione.

"Nella misura in cui la direzione ha accettato di discutere la salvaguardia degli impieghi, la minaccia di sciopero è provvisoriamente abbandonata", ha dichiarato il segretario generale di Unia Ginevra Fabrice Chaperon. "Conserveremo questa possibilità nel caso in cui i rapporti si deteriorassero e nessuna collaborazione fosse possibile. Ma fintanto che i rapporti sono leali e corretti, il preavviso di sciopero è abbandonato", ha aggiunto il sindacalista.

Un'azione di protesta è prevista la settimana prossima, in linea di principio il 30 maggio, giornata mondiale della sclerosi a placche, alla sede del gruppo farmaceutico a Darmstadt (Germania). La popolazione ginevrina è stata inoltre esortata a manifestare la propria solidarietà giovedì prossimo davanti alla sede di Merck Serono, partecipando a una grigliata con il personale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?