Navigation

Messico: 12 squartati in 2 auto, trovato video con torture

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 maggio 2012 - 19:45
(Keystone-ATS)

Giornata di 'normale' orrore in Messico. Nei pressi di Guadalajara, seconda città del Paese, sono stati trovati oggi due veicoli con a bordo 12 corpi decapitati e smembrati, 8 in uno e 4 quattro nell'altro. Accanto a loro l'immancabile 'narco-messaggio'.

Il quotidiano 'Milenio' ha invece reso noto che, a Veracruz, la polizia ha arrestato un ragazzo di 16 anni, presunto killer dei 'Los Zetas', in possesso di un filmato di un minuto ed un cellulare con 40 foto con ogni sorta di macabri dettagli sulle torture inflitte a 4 militari trovati morti il 17 aprile scorso.

Una delle foto mostra un ragazzino con in mano una motosega accanto ad un corpo con le gambe tagliate all'altezza delle ginocchia. Secondo 'Millennio', i 'torturatori' che appaiono nelle foto ("uno di essi ridendo con un dito mutilato in bocca"), sette uomini e quattro donne, sono stati arrestati il 25 aprile scorso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?