Sei stati del Messico sono in allerta da ieri davanti alla crescente minaccia dell'uragano 'Marià. La tempesta, l'ottava della stagione, è accompagnata da venti, con raffiche superiori ai 120 km/h, e piogge torrenziali che potrebbero causare frane e straripamento dei fiumi. Secondo il Centro Nazionale degli uragani di Miami, 'Marià si starebbe rafforzando e nella giornata di oggi potrebbe trasformarsi in vero e proprio uragano. La tempesta ha avuto origine a 570 km dal porto messicano di Manzanillo nel sud-ovest. Con il passare del tempo il suo effetto distruttivo potrebbe raggiungere anche la baia della California. A Città del Messico, il servizio meteorologico ha riferito che forti piogge minacciano gli stati di Michoacan, Colima, Guerrero, Oaxaca, Jalisco e Nayarit. L'allerta riguarda milioni di persone, che sono state invitate a rimanere informate.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.