Navigation

Messico: attentato a assessore sicurezza, preso l'ideatore

La scientifica messicana sulla scena del crimine. KEYSTONE/AP/Rebecca Blackwell sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 giugno 2020 - 15:47
(Keystone-ATS)

La polizia messicana ha reso noto che fra le 19 persone arrestate dopo l'attentato ieri ai danni dell'assessore alla Sicurezza del governo di Città del Messico, Omar García Harfuch, si trova anche il sicario che ha organizzato l'attacco.

Si tratta, riferisce la tv Milenio, di José Armando Briseño de los Santos, che ha agito per conto dei narcotrafficanti del Cartello Jalisco 'Nueva Generación' e per l'imboscata al convoglio di auto di Harfuch ha piazzato quattro gruppi di sette uomini armati lungo il Paseo de la Reforma della capitale messicana. L'assessore, ferito da tre dei 150 proiettili sparati, a spalla, clavicola e ginocchio, è stato operato ed è ricoverato fuori pericolo in ospedale.

Nella sparatoria, tre persone sono morte e molte altre hanno riportato ferite di varia entità. I media hanno ricordato che i servizi di intelligence messicani (Cni) si aspettavano una operazione del genere perché l'11 giugno avevano intercettato una telefonata fra membri del Cartello di Jalisco in cui si menzionava un attentato "ad un'alta personalità politica". L'organizzatore dell'operazione, Briseño de los Santos, conosciuto anche come 'El Vaca', è stato arrestato, grazie ad una analisi delle telecamere fisse stradali, nel quartiere di Tláhuac, dove si era rifugiato.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.