Navigation

Messico: crimine organizzato, 21 morti in 24 ore

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 marzo 2010 - 07:26
(Keystone-ATS)

CIUDAD SUAREZ (MESSICO) - Ventuno persone sono state assassinate tra sabato e domenica in attacchi del crimine organizzato negli stati messicani di Chihuahua e Guerrero; tra questi figurano anche la figlia di un capo della polizia e due poliziotti.
Lo hanno detto le autorità locali precisando che solo a Ciudad Suarez (la tristemente nota capitale degli omicidi in Messico) sono state uccise 12 persone.
In Messico la guerra tra i cartelli della droga ha già fatto oltre 15 mila morti dalla fine del 2006, nonostante siano stati dispiegati sul territorio 50 mila militari a sostegno della polizia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.