Navigation

Messico: oltre 600 'desaparecidos' in quattro mesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 febbraio 2012 - 08:40
(Keystone-ATS)

Almeno 646 persone sono scomparse negli ultimi quattro mesi in Messico, secondo i dati diffusi dalla Procura sociale per le Vittime di delitto, un organismo governativo.

La maggior parte degli omicidi hanno avuto luogo negli Stati del nord e dell'est, ma anche sulle coste del Golfo del Messico e nella capitale. L'organismo ha diffuso una nota ufficiale indicando che, delle persone segnalate come scomparse, 16 sono state trovate vive e tre morte. Le altre non sono state mai trovate. La maggior parte degli scomparsi sono uomini (479), ma vi sarebbero anche 167 donne e 64 minori.

Le ong calcolano che negli ultimi cinque anni, da quando il governo ha dichiarato guerra ai cartelli della droga, con l'appoggio dell'esercito, sarebbero morte oltre 60 mila persone. Gli scomparsi sarebbero 10 mila. Secondo l'organismo, non si conosce l'età di 213 'desaparecidos', ma la maggioranza (180) hanno tra i 18 e i 29 anni. Altri 104 ne hanno tra i 30 e i 39, mentre 56 hanno tra i 40 e i 49 anni. Sono solo 29 gli ultracinquantenni: tra loro solo due anziani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?