Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nei primi quattro mesi del 2017 il Messico ha registrato il maggior numero di omicidi durante un periodo equivalente negli ultimi 20 anni, e gli esperti in criminologia avvertono che questo triste record di sangue potrebbe essere superato prima della fine dell'anno.

Secondo le cifre ufficiali del Sistema nazionale di sicurezza pubblica (Snsp), dal gennaio all'aprile scorso in Messico si sono registrati 7727 omicidi, il che rappresenta la cifra più alta per un quadrimestre dall'inizio della serie storica statistica a livello nazionale, nel 1997.

Finora il quadrimestre con il maggior numero di morti violente nel Paese era stato il secondo dell'anno 2011, con 7335 casi. La cifra sui primi quattro mesi di quest'anno rappresenta inoltre un aumento del 29% rispetto allo stesso periodo del 2016 (5980 casi).

Commentando queste cifre Jonathan Furszyfer, analista della ong Mexico Evalua, ha detto che "non mi stupirebbe se questo record fosse superato nei prossimi mesi", perché "la statistiche mostrano che la violenza segue un processo ciclico, e l'estate è sempre più violenta: storicamente questo si è sempre registrato".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS