Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ancora si contano i danni dopo il passaggio dell'uragano Odile ed il Messico deve fare i conti con Polo, una tempesta tropicale che nella notte scorsa si è trasformata in uragano di prima categoria e minaccia la costa pacifica.

Da ieri le scuole di diverse località costiere sono rimaste chiuse su indicazione della Protezione civile.

Sebbene non abbia causato perdite umane, il passaggio di Odile ha lasciato dietro di sé ingenti danni nel sud del Messico, privando ampie aree di elettricità ed acqua potabile. Le autorità hanno sgomberato le zone ritenute a rischio e migliaia di persone hanno trovato rifugio nei resort, trasformati in centri di accoglienza. 5.000 turisti sono stati evacuati con un ponte aereo.

Esattamente un anno fa, in questo stesso periodo, il Messico era stato colpito da due uragani simultanei, Ingrid nel golfo del Messico e Manuel sulla costa del Pacifico, con un bilancio di 157 vittime ed almeno 1,7 milioni di persone coinvolte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS