Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Messico: trovate 11 borse di resti umani a bordo di treni

Undici borse con resti umani - pezzi di cadaveri smembrati - sono state ritrovate dalle autorità messicana su due treni arrivati a Città del Messico da Lazaro Cardenas, nello stato di Michoacan, e Manzanillo, nello stato di Colima.

Le due zone sono note per la presenza di bande di narcotrafficanti. Le borse sono state scoperte disseminate nei vagoni dei due treni, parcheggiati nei binari di manovra e mantenimento della stazione ferroviaria di Santa Catarina, nella zona di Azcapotzalco, nel nord-est della metropoli.

Miguel Angel Mancera, a capo del governo autonomo del Distretto Federale, ha spiegato alla stampa che a prima vista le borse contenevano i resti di due persone - non ancora identificate - di sesso maschile.

Mancera ha escluso che si tratti di vittime di criminali della capitale messicana, ricordando che Lazaro Cardenas si trova nella cosiddetta zona di Aguas Calientes, dove sono attivi i Cavalieri Templari, la stessa banda di narcotrafficanti attualmente in lotta con il cartello Jalisco Nueva Generacion per il controllo del porto di Manzanillo.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.