Tutte le notizie in breve

Studenti protestano contro il governo a Varsavia.

Keystone/AP/CZAREK SOKOLOWSKI

(sda-ats)

Migliaia di studenti polacchi hanno organizzato una manifestazione di dissenso, tramite internet, e si sono dati appuntamento oggi pomeriggio sulla piazze della Polonia, per protestare contro il governo populista della premier Beata Szydlo.

Gli studenti hanno denunciato le varie minacce per la democrazia, libertà di parola e diritti personali dovute alle azioni di questo esecutivo.

Le manifestazioni si sono svolte a Varsavia, dove gli studenti hanno affollato la piazza centrale intorno al monumento di Copernico, a Cracovia, a Breslavia, Danzica, Lodz, Katowice.

"Vogliamo vivere in un paese dove vengono rispettate le regole della Costituzione", ha spiegato a Varsavia Martyna Rowniak, una delle studentesse responsabili dell'iniziativa.

I giovani, radunatisi in modo indipendente dalle loro organizzazioni di riferimento, hanno elaborato un elenco in 14 punti, nel quale richiedono fra l'altro di poter vivere in un paese dove "l'istruzione e la cultura siano indipendenti dal potere", dove "lo Stato è separato dalla chiesa" e dove regna "uguaglianza e rispetto per i diritti delle persone nonché la tolleranza per le diversità".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve