Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2016 sono sbarcati in Italia 9.307 migranti, in leggero aumento rispetto ai 9.117 dello stesso periodo dell'anno scorso.

Le domande di asilo presentate dal primo gennaio al 4 marzo di quest'anno sono state 16.080: con questo ritmo si supererebbero largamente le oltre 80mila presentate l'anno scorso, che già erano state il 30% in più di quelle del 2014. A fornire gli ultimi numeri sull'immigrazione in Italia è stato il sottosegretario all'Interno, Domenico Manzione, in audizione al Comitato Schengen.

Manzione ha segnalato, oltre a quello via mare, anche "un flusso via terra", prevalentemente afgani e pachistani di rientro dall'Austria: quelli rintracciati tra il primo gennaio e ieri sono stati 1.654.

Come già registrato nella seconda parte del 2015, anche quest'anno gli sbarchi di siriani ed eritrei sono fortemente diminuiti, "dal momento che - ha spiegato il sottosegretario italiano - queste nazionalità preferiscono decisamente la rotta balcanica". Attualmente, i migranti arrivano per lo più da Gambia, Senegal, Mali, Guinea, Costa d'Avorio, Marocco, Somalia, Sudan e Camerun.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS