Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Migranti in Grecia (foto d'archivio)

/AP/PETROS GIANNAKOURIS

(sda-ats)

L'Unione europea (Ue) sta inviando agenti antiterrorismo nei campi profughi "in vari punti caldi di Grecia ed Italia", con l'obiettivo di identificare combattenti jihadisti.

Lo dice a El Pais il colonnello Manuel Navarrete, direttore del Centro europeo contro il Terrorismo, istituito quest'anno.

Gli specialisti di Europol, i cosiddetti 'guest officers', aiutano le autorità dei due paesi "a identificare i possibili terroristi, persone che avendo l'opportunità di sfruttare questo flusso di migliaia di rifugiati possono nascondersi tra loro ed entrare in Europa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS