Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quello che succede in Ungheria avviene "per due motivi: il fallimento della politica europea e le irresponsabili dichiarazioni di alcuni politici".

Hanno il tono dell'accusa alla Germania, mai citata esplicitamente, le dichiarazioni del ministro degli esteri ungherese, Peter Szijarto, all'arrivo per la seconda giornata del Consiglio informale esteri a Lussemburgo.

Szijarto ha spiegato che il suo paese ha mandato i bus perché i migranti "camminavano sulle principali autostrade e ferrovie, creando una situazione pericolosa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS