Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Bulgaria invierà al confine con la Grecia oltre 400 fra militari e agenti delle forze di sicurezza per rafforzare i controlli.

Lo ha detto oggi il premier Boyko Borissov, esprimendo il timore che il flusso di migranti lungo la rotta balcanica possa deviare il suo itinerario verso la Bulgaria a causa delle difficoltà di passare in Macedonia.

"Centinaia di uomini, più di 400, fra militari, polizia e forze di sicurezza resteranno a lungo sulla frontiera", ha detto Borissov al termine di una esercitazione delle forze di sicurezza bulgare al confine con la Grecia e non lontano dalla Macedonia.

Altri 500 uomini, ha aggiunto il premier, saranno a disposizione e potranno essere mobilitati nel giro di poche ore in caso di necessità.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS