Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dalla metà di settembre quando è stato chiuso a migranti e profughi il confine serbo-ungherese, la Croazia ha registrato 514'000 transiti. Lo ha reso noto oggi il ministero degli Interni a Zagabria.

Nelle ultime tre settimane a causa del freddo e del mare mosso tra Turchia e Grecia, il flusso è diminuito sensibilmente e in Croazia entrano ogni giorno tra i 1000 e i 3000 profughi e migranti, contro picchi fino a 10'000 due mesi fa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS