Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono quasi 965.000 i migranti registrati finora in Germania, secondo il ministro dell'Interno Thomas de Maizière, che ha fornito oggi a Berlino i dati più aggiornati.

Come già anticipato nei giorni scorsi, è stata già superata la stima fornita qualche mese fa dal governo, che parlava di 800.000 profughi per il 2015.

Nel dettaglio, più della metà dei migranti, 484.000, arriva dalla Siria, mentre afghani e iracheni rappresentano la seconda e la terza nazionalità più diffusa. Solo nel mese di novembre sono stati registrato 206.000 migranti. Dall'inizio dell'anno sono state presentate 425.035 domande di asilo (solo in novembre 57.816), mentre è cresciuto il numero di quelle inevase: sono 355.914.

Il ministro ha ammesso ritardi nella valutazione delle domande ma ha anche risposto alle varie critiche sulla lentezza piovute negli ultimi giorni sui funzionari del Bamf, l'agenzia governativa che gestisce le pratiche di asilo politico dei migranti. "Considero inadeguato il gioco alla ricerca del capro espiatorio alle spalle dei lavoratori, di qualsiasi livello", ha detto de Maizière, riferendosi alle lamentele arrivate dai ministri dell'Interno dei Laender. "Da mesi i funzionari lavorano con un carico altissimo", ha concluso il ministro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS