Tutte le notizie in breve

Sono stati 77'000 i migranti giunti in Germania nel 2016 dal confine meridionale con l'Austria. Lo ha reso noto un portavoce della polizia di Rosenheim, in Baviera.

La grande maggioranza dei profughi, 60'000, è arrivata nei primi due mesi dell'anno, prima che a marzo venisse progressivamente chiusa la rotta balcanica.

Da allora la media di ingressi via Austria è stata di 10'300 ingressi al mese, prosegue la nota della polizia, secondo cui a 9'600 di loro è stato negato l'ingresso perché non erano intenzionati a chiedere asilo. I principali paesi di origine dei migranti sono stati Siria, Afghanistan, Iraq, Nigeria e Somalia. In calo anche il numero dei trafficanti arrestati, dai 700 del 2015 ai 280 del 2016.

Il confine meridionale con l'Austria, lungo 650 km, costituisce la principale frontiera d'ingresso in Germania per i profughi. Il portavoce della polizia ha aggiunto che nei prossimi anni è previsto il raddoppio del personale alla frontiera, fino a 1'100 agenti in più, per fronteggiare l'ipotesi di un durevole flusso di migranti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve