Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Sulle 775 persone per lo staff chieste da Frontex" agli stati membri, questi "finora ne hanno garantite solo 41". È l'atto di denuncia del presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker davanti all'Europarlamento.

Juncker ha chiesto di "smettere di criticare le istituzioni Ue" ai 28 che "invece non hanno fatto con la dovuta responsabilità e rapidità quello che ci si aspetta dall'Europa".

"Non posso più accendere la televisione tedesca e non solo di questo paese", ha aggiunto, "l'Ue viene criticata massicciamente" quando invece agisce.

"Chiedo, anzi esigo, che domani gli Stati membri mettano a disposizione i 225 milioni di aiuti già decisi in passato: non si possono fare solo promesse, bisogna passare ai fatti", ha detto Juncker, strigliando con toni molto bruschi i ritardi con cui gli Stati membri stanno onorando i loro impegni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS