Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I corpi di 74 migranti clandestini sono stati trovati sulla costa occidentale libica tra ieri e oggi (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP/EMILIO MORENATTI

(sda-ats)

"I corpi di 74 migranti clandestini", tra cui quelli "di tre donne", sono stati trovati sulla costa occidentale libica tra ieri e oggi, "nella zona di Al Harsha a Zawiya": lo ha riferito all'ANSA il portavoce della Mezzaluna rossa libica, Mohamed Misrati.

"È stata trovata una imbarcazione", ha detto inoltre il portavoce, aggiungendo che dunque "c'è la possibilità che" in mare "vi siano altri corpi, in quanto l'imbarcazione poteva accogliere tra 100 e 120 migranti".

Dall'aspetto, le vittime sembrano essere di "diverse nazionalità africane", ha riferito ancora il portavoce. "I corpi sono stati restituiti dal mare sulle coste della città", ha detto inoltre Misrati riferendosi a un centro il cui nome è traslitterabile anche "ez-Zauia" e che è situato una cinquantina di chilometri a ovest di Tripoli.

L'avvistamento è stato fatto da abitanti e un commissariato della zona ha avvertito la Mezzaluna, la versione islamica della Croce rossa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS