Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"La Grecia da sola non ce la può fare. La commissione europea dovrebbe considerare le cifre". Lo dice Tasia Christodoulopoulou, la ministra responsabile per l'Immigrazione, portafoglio creato durante il governo di Alexis Tsipras.

"Ogni giorno migliaia di persone raggiungono la Grecia via mare dalla Turchia... Non credo che l'Unione Europea possa risolvere questo problema comportandosi come se fosse una fortezza alla quale hanno accesso solo gli europei lasciando fuori gli immigrati", afferma Christodoulopoulou a Rai News 24.

"È ancora presto per calcolare l'impatto dei flussi di rifugiati sul turismo - aggiunge la ministra. Questa estate abbiamo avuto delle cifre record in Grecia. Ventisei milioni di turisti sono arrivati nel nostro Paese, ma non sappiamo quanti sono andati nelle isole dove arrivano i rifugiati. Per chi ha lavorato tutto l'inverno e vuole riposare in estate mi rendo conto che sia un problema, ma non abbiamo ancora dati precisi, non sappiamo se c'è stato un calo di arrivi in quelle isole, nelle quali comunque non eravamo pronti a gestire una situazione così grave".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS