Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue incessante il flusso di profughi provenienti da Medio Oriente e Asia centrale diretti, attraverso Turchia e Grecia, verso l'Europa occidentale lungo la rotta balcanica.

Solo ieri, riferiscono i media, dalla Macedonia sono entrati in Serbia circa 10 mila migranti, in gran parte siriani, afghani, iracheni e curdi. Tra loro molti bambini e donne, molte delle quali incinte.

La marea di arrivi ritarda le registrazioni al centro di prima accoglienza di Presevo, nel sud della Serbia, dove pioggia e freddo appesantiscono le condizioni di vita dei migranti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS