Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il numero di migranti che giungono in Europa dalla Turchia attraverso il mar Egeo sta "calando in modo significativo" grazie agli "sforzi collettivi che stanno facendo la differenza".

Lo ha detto da Ankara il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, nel secondo giorno della sua visita in Turchia, sottolineando però l'importanza di mantenere alta la guardia rispetto agli scafisti, "che possono cambiare le rotte molto rapidamente".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS