Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità greche hanno respinto ieri verso la Turchia un barcone con a bordo 55 migranti, 31 dei quali sono poi annegati in uno dei due naufragi avvenuti nel mar Egeo, con 36 vittime in tutto.

Lo sostiene il portavoce del partito di governo turco Akp, Omer Celik, citato dall'Anadolu: "L'intera comunità internazionale sta sbagliando con queste persone che scappano dalla tirannia. Chiudere i confini a queste persone e rimandarle in Turchia con le imbarcazioni non sono soluzioni praticabili".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS