Navigation

Mikron taglia 110 impieghi in Ticino

Mikron taglia 110 impieghi in Ticino. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 aprile 2020 - 10:26
(Keystone-ATS)

Il Gruppo Mikron ha avviato, per la divisione Machining di Agno, trattative per adeguarsi al calo della domanda dell'industria automobilistica e alle nuove condizioni di mercato.

La direzione prevede una riduzione della forza lavoro che toccherà fino a 110 collaboratori.

Insieme alle parti sociali, si legge in un comunicato odierno della società, si è alla ricerca di una soluzione che rispetti il più possibile la sostenibilità sociale.

Le restanti aziende del Gruppo Mikron in Svizzera (Mikron Tool Agno e Mikron Automation Boudry) non sono interessate da queste misure di riduzione di capacità. Ciò non toglie che non sono prevedibili le conseguenze del coronavirus nemmeno per queste realtà.

A novembre 2019 il Gruppo Mikron aveva comunicato nella sede di macchine utensili ad Agno l'introduzione del lavoro ridotto e dei primi adeguamenti a livello di personale. Già a fine 2019 la situazione era estremamente complessa, secondo il gruppo.

In seguito alla crisi generata dal coronavirus gli ordini di macchine sono ulteriormente calati e al momento non è possibile stimare quando riprenderanno. Mikron prevede che l'industria automobilistica frenerà sugli investimenti anche a lungo termine.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.