Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Comprare il New York Times: è l'ambizioso obiettivo che per il 2014 si è posto quello che la stampa Usa definisce "l'eccentrico magnate cinese del riciclaggio", Chen Guangbiao.

Miliardario, filantropo, dal carattere vulcanico e instancabile, è noto in Cina per le sue trovate, mirate soprattutto ad autopromuoversi. Come quando per combattere il terribile inquinamento che soffoca le città cinesi ha cominciato a distribuire "contenitori gratuiti di aria pura". Ma per quel che riguarda le sue mire su prestigioso quotidiano Usa sembra fare sul serio.

Almeno a leggere le sue dichiarazioni, con le quali informa che ai primi di gennaio, probabilmente il 5, sarà a New York per intavolare i primi colloqui con i principali azionisti del Times. Pazienza se anche recentemente la proprietà del Nyt, controllato dalla famiglia Ochs-Sulzberg, ha affermato chiaramente che il giornale non è in vendita.

Una portavoce nel quartier generale del quotidiano a Manhattan non ha quindi voluto commentare l'uscita del miliardario di Pechino, che secondo la classifica degli uomini più ricchi in Cina ha un patrimonio stimabile in 740 milioni di dollari nel 2012. Secondo lui il Times vale un miliardo di dollari. E se non riuscirà a comprarlo - ha aggiunto - diverrà certamente suo azionista.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS