Tutte le notizie in breve

La villa Falkenstein a Zurigo

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

Urs Schwarzenbach, proprietario dell'hotel zurighese Dolder Grand e collezionista d'arte, ha inviato in Ticino quattro quadri che si trovavano nella sua villa Falkenstein a Zurigo. Le opere saranno esposte in una mostra a Locarno.

All'inizio di marzo si era appreso che l'Amministrazione federale delle dogane per cercare di recuperare 11 milioni di franchi di IVA non pagata, è entrata al Dolder Grand e aveva sequestrato diverse opere d'arte di proprietà del miliardario. Le perquisizioni sono collegate a diversi procedimenti penali per sospette infrazioni alle leggi doganali.

I quattro quadri dell'artista Robert Indiana sono stati impacchettati e trasportati a Locarno, ha precisato il collezionista a TeleZüri e 20Minuten. Le dogane non sono a conoscenza del fatto. "Non le abbiamo informate", ha aggiunto. Per lui la cosa importante è che la mostra si faccia. Questa sera, presso l'Amministrazione federale delle dogane non è stato possibile raggiungere nessuno.

Nei confronti di Urs E. Schwarzenbach (68 anni), che di recente ha deciso di ritrasferire il suo domicilio da Londra e Küsnacht (ZH), sono in corso dal 2012 inchieste per sospette importazioni illegali di opere d'arte. Dopo le prime perquisizioni, l'Amministrazione federale delle dogane (AFD) rese noto alla fine del 2013 che al The Dolder Grand - l'hotel più lussuoso di Zurigo - erano esposte opere del valore di 75 milioni di franchi importate illegalmente.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve