Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - L'appello lanciato ieri sera dal leader libico Muammar Gheddafi alla "jihad" (guerra santa) contro la Svizzera è inammissibile. Lo ha affermato oggi il direttore generale dell'ONU a Ginevra Sergei Ordzhonikidze rispondendo a una domanda di un giornalista nel corso di un incontro con la stampa.
"Tali dichiarazioni da parte di un capo di Stato sono inammissibili sul piano delle relazioni internazionali", ha dichiarato il numero uno dell'ONU a Ginevra. "Spero - ha aggiunto Ordzhonikidze - che se ci saranno delle minacce, saremo in grado di prevenire attacchi contro la sicurezza degli edifici dell'ONU".
Il direttore, smentendo informazioni diffuse nelle scorse settimane da fonti libiche, ha inoltre precisato di non aver mai ricevuto una lettera ufficiale da Tripoli, nella quale si chiede il trasferimento della sede europea dell'ONU al di fuori della Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS