Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR) vuole sospendere i piani di rafforzamento delle misure d'accompagnamento volti ad evitare il dumping salariale, che prevedevano fra l'altro maggiore facilità nel conferire carattere obbligatorio ai contratti collettivi di lavoro e multe più severe contro le violazioni delle normative. Lo ha indicato un funzionario del DEFR confermando una notizia della "SonntagsZeitung".

Nel corso della recente tavola rotonda sul franco forte le parti sociali si erano accordate su un congelamento della riforma relativa ai contratti di impiego - fortemente osteggiata dagli ambienti economici - sino a quando verrà chiarita la questione della libera circolazione con l'Ue. Stando al domenicale i sindacati, che temevano un naufragio completo in parlamento, hanno accolto l'idea, volendo salvare almeno l'aumento delle multe. Ma ora il DEFR è orientato a proporre al Consiglio federale di sospendere l'intero progetto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS