Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È in calo il numero dei minori collocati al di fuori della famiglia per ragioni penali. Il 2 settembre 2015, giorno di riferimento, erano 433, il 10% in meno rispetto all'anno precedente. Complessivamente, resta stabile il numero dei detenuti.

È la quinta volta consecutiva che cala il numero complessivo di minori collocati. Dal 2010, primo anno del rilevamento, è sceso della metà, precisa oggi l'Ufficio federale di statistica (UFS) in una nota. La diminuzione interessa sia quelli collocati preventivamente durante un'indagine, sia i condannati.

Anche l'anno scorso è sceso il numero di giovani collocati in seguito a una sentenza (-18% rispetto all'anno precedente). Sempre meno giovani sono infatti condannati a un provvedimento stazionario. Tra il 2010 e il 2014, queste sentenze sono scese del 70%, spiega l'UST nella nota. La maggior parte dei giovani (70%) si trovava in istituti aperti, il 10% in istituti chiusi e un un altro 7% era in osservazione stazionaria.

Per la maggior parte (90%) si tratta di maschi di almeno 16 anni. Il 62% sono svizzeri. Le caratteristiche personali sono rimaste molto stabili nei sei anni in esame, rileva l'UST.

Il numero dei detenuti è rimasto quasi stabile a 6884 (contro 6923 dell'anno precedente). Tra di loro, gli stranieri erano 4885 (-2% rispetto al 2014) e gli svizzeri 1999 (+7%). Le donne erano 375, pari al 5,4%. Tra gli stranieri 316 erano detenuti in vista d'espulsione (2014: 328).

La situazione sul tasso di occupazione delle prigioni varia da regione a regione. Nella Svizzera orientale era dell'85% e in quella orientale dell'88%. Nella Svizzera latina vi è sempre un sovraffollamento con un tasso del 108%, inferiore comunque al 117% del 2014.

Tra il 1999 e il 2015 il tasso di detenzione è salito complessivamente del 18% in Svizzera (1999: 5844, 2015: 6884). Particolarmente marcato è stato l'aumento nella Svizzera latina (+56%), in quella nordoccidentale e centrale l'effettivo è salito del 6%, mentre in quella orientale è sceso del 2%.

Infine, l'UFS rileva che la Svizzera conta 83 persone detenute ogni 100'000 abitanti. Questa cifra colloca la Svizzera nel terzo inferiore della graduatoria dei paesi europei. La Svizzera latina presenta il tasso più elevato, con 109 detenuti ogni 100‘000 abitanti, seguita da quella orientale (77 detenuti) e nordoccidentale e centrale (68 detenuti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS