Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

David Friedman (al centro), l'ambasciatore Usa in Israele.

KEYSTONE/EPA/JIM HOLLANDER

(sda-ats)

L'ambasciatore degli Usa in Israele, David Friedman, in una mossa inusuale, sarà presente oggi all'incontro a Gerusalemme tra l'inviato speciale di Trump Jason Greenblatt e una delegazione palestinese per discutere come rilanciare il processo di pace.

La presenza di Friedman, secondo i media, è stata voluta dallo stesso presidente che lo considera una "figura chiave" nelle chance di riavviare i negoziati.

La partecipazione di Friedman all'incontro sembra indicare anche un cambio nella politica statunitense riguardo la trattativa stessa. Poiché Friedman è il rappresentante americano nei confronti di Israele, l'incontro con i palestinesi non può che avvenire a Gerusalemme e non a Ramallah.

La delegazione palestinese è composta dal negoziatore capo Saeb Erekat, dal capo dell'intelligence Majed Faraj e dal consigliere economico del presidente palestinese Abu Mazen, Mohammad Mustafa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS