Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ANKARA - Sono 368 gli attivisti filo-palestinesi turchi che sono stati rinchiusi nella prigione israeliana di Beer Sheva, nel deserto del Neghev. Lo hanno reso noto, parlando con l'agenzia Anadolu, fonti dell'ambasciata di Turchia a Tel Aviv.
Secondo le stesse fonti sono invece 19 i cittadini turchi - tra cui una donna con il figlio di appena un anno - che sono già rientrati in patria.

SDA-ATS