Navigation

MO: CICR, ok visite famiglie Gaza detenuti in Israele

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2012 - 11:23
(Keystone-ATS)

Per la prima volta dal 2007, famiglie di Gaza potranno visitare i loro parenti detenuti nelle carceri israeliane. Lo ha annunciato oggi a Ginevra il Comitato internazionale della Croce rossa (Cicr). In tutto, 40 mogli, madri e padri vedranno i loro familiari.

Il Cicr sta facilitando il viaggio da Gaza alla prigione di Ramon, precisa una nota. Per il Cicr, l'incontro in programma oggi è "un primo passo. Speriamo che le visite da parte dei residenti di Gaza riprendano pienamente", ha affermato Juan Pedro Schaerer, capo della delegazione del Cicr in Israele e nei territori occupati.

Attualmente, 554 uomini con famiglie nella Striscia di Gaza sono ancora detenuti nelle prigioni israeliane. Il blocco delle visite è stato una delle ripercussioni del colpo di mano armato con cui Hamas nel 2007 ha espulso da Gaza il regime di Abu Mazen, creando di fatto una enclave autonoma in stato di conflitto permanente con Israele.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?