Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRUXELLES - Stanno creando un caso nella comunità ebraica europea e un forte imbarazzo nella Commissione Ue alcune dichiarazioni del commissario europeo al commercio estero, il belga Karel de Gucht, che, parlando ad una radio fiamminga, ha denunciato "il potere" della lobby ebraica sul parlamento Usa e la difficoltà anche per gli ebrei più moderati ad essere razionali "quando si parla di quello che succede in Medio Oriente".
"Sono opinioni personali, che non rappresentano la posizione della Commissione Ue", ha commentato oggi un portavoce dell'esecutivo europeo, Olivier Bailly, cercando di porre rimedio alla gaffe.
Intanto, il Congresso europeo ebraico ha chiesto a De Gucht di ritirare ufficialmente le dichiarazioni ritenute "antisemitiche".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS