Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tony Blair sta pensando a dimettersi dal suo ruolo di inviato del quartetto, scrive il Financial Times sul suo sito online. Blair, secondo l'FT, avrebbe riconosciuto che il suo ruolo di punta nei negoziati sul Medio Oriente non è più sostenibile.

Le indiscrezioni del FT arrivano alla vigilia delle elezioni di martedì in Israele. Il quotidiano della City cita "varie fonti a conoscenza della situazione" secondo cui "un chiarimento sul ruolo di Blair potrebbe arrivare "entro la settimana". Blair, sempre secondo l'FT, sarebbe determinato a restare parte del processo di pace.

Ieri a Sharm el Sheik ha incontrato il segretario di Stato John Kerry: i due avrebbero discusso della possibilità di un cambio di ruolo. L'ex capo di Downing Street avrebbe anche parlato con l'Alto Rappresentante della Politica Estera Ue Federica Mogherini che "sta spingendo per un rilancio del Quartetto e per una presa di posizione più forte da parte dell'Europa sulla condotta di Israele".

(atsi)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS