Navigation

MO: Gaza; Ashton conclude visita, chiede fine blocco

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 marzo 2010 - 18:16
(Keystone-ATS)

GAZA - L'alta rappresentante della politica estera e di sicurezza dell'Ue, Catherine Ashton, ha concluso oggi un tappa di poche ore nella Striscia di Gaza invocando l'alleggerimento del blocco imposto da Israele a questa porzione di territorio palestinese controllata dal 2007 dagli islamico-radicali di Hamas.
"Porterò a Mosca, alla riunione del Quartetto di domani, il tema delle sofferenze della popolazione della Striscia di Gaza", ha detto Ashton ai giornalisti prima di ripartire.
Durante la sua visita nell'enclave, l'emissaria di Bruxelles non ha avuto contatti ufficiali con rappresentanti di Hamas, mentre è stata in un campo profughi, in una scuola e in un centro di distribuzione di aiuti alimentari sovvenzionato dall'Ue. Ha inoltre incontrato funzionari delle Nazioni Unite dislocati nella regione, a cominciare da Filippo Grandi, neo-commissario dell'Unrwa, l'agenzia dell'Onu che assiste i profughi palestinesi.
Conclusa la missione a Gaza, la prima di un esponente di rilievo della diplomazia internazionale da alcuni mesi, Ashton è tornata a Gerusalemme e a Ramallah per ulteriori contatti con la leadership israeliana e dell'Autorità nazionale palestinese (Anp). Contatti che concludono il suo debutto in Medio Oriente nella nuova veste prima della partenza, stasera, per Mosca.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?