Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BEIRUT - Una nave chiamata 'Mariam' carica di aiuti umanitari destinati a Gaza e di attiviste donne salperà domenica dal porto settentrionale libanese di Tripoli diretta inizialmente a Cipro, le cui autorità hanno già messo in chiaro che non consentiranno all'imbarcazione di proseguire per le coste della striscia.
"Mariam salperà per Cipro domenica alle 22:00 (le 21:00 in Svizzera) dal porto di Tripoli", ha affermato oggi Samar al Hajj, che ha organizzato la spedizione. Al Hajj ha riferito che l'ambasciatore di Cipro a Beirut l'ha informata che Nicosia non autorizzerà la nave a proseguire per la striscia di Gaza. "Ma noi siamo determinate ad andare", ha aggiunto al Hajj, senza però precisare come le circa 50 attiviste a bordo intendano farlo.
Da giugno scorso due organizzazioni non governative e al Hajj, moglie di un un ex generale libanese filo-siriano, hanno avviato i preparativi per le loro rispettive spedizioni a Gaza. Il governo libanese e il movimento sciita anti-israeliano Hezbollah hanno a loro volta più volte affermato di non essere in alcun modo coinvolti in tali iniziative, mentre il governo israeliano ha più volte detto che non consentirà il passaggio ad alcuna nave diretta a Gaza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS