Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"La premeditata uccisione di civili da parte delle forze di sicurezza israeliane nell'ambito dell'occupazione è un crimine di guerra". Così Sarah Leah Whitson, direttore per il Medio Oriente di 'Human rights Watch' ha definito l'uccisione di due ragazzi palestinesi di 17 anni lo scorso 15 maggio in Cisgiordania.

"Israele - ha aggiunto - ha la responsabilità di perseguire chi ha colpito i ragazzi e anche coloro che sono stati responsabili dell'uso di munizioni vere nel controllo di una manifestazione".

SDA-ATS