Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu

KEYSTONE/EPA / POOL/ABIR SULTAN / POOL

(sda-ats)

La Conferenza di Parigi per il Medio Oriente "è una truffa palestinese sotto egida francese, il cui scopo è di adottare altre posizioni anti-israeliane": lo ha affermato oggi il premier Benyamin Netanyahu ricevendo il ministro norvegese degli Esteri Borge Brende.

"Dobbiamo far fronte alla grave minaccia di forze terroristiche che puntano non solo alla distruzione di Israele ma anche alla distruzione di ogni possibilità di pace", ha detto Netanyahu.

"E ci sono altri sforzi che distruggono le possibilità di pace: uno di questi è la conferenza di Parigi", a cui hanno aderito una settantina di Paesi ma a cui Israele non si presenterà.

"È un residuo del passato, un ultimo tentativo di afferrare il passato, prima che arrivi il futuro", ha concluso il premier con un'allusione al prossimo ingresso alla Casa Bianca di Donald Trump.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS