Navigation

Mo: Onu, Hamas vieta cortei, a Gaza dissidenti vogliono feste

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2011 - 12:23
(Keystone-ATS)

Un clima di tensione si avverte a Gaza, a poche ore dal discorso con cui il presidente dell'Anp Abu Mazen chiederà la piena adesione dello stato palestinese all'Onu.

Ritenendo questa iniziativa molto azzardata e "pericolosa per gli interessi nazionali" dei palestinesi, Hamas ha vietato lo svolgimento di qualsiasi manifestazione.

Tuttavia gruppi di oppositori si dicono determinati a festeggiare egualmente l'evento anche a rischio di doversi misurare con le forze di sicurezza di Hamas.

In particolare, la associazione degli avvocati di Gaza prevede di organizzare la sottoscrizione pubblica di un documento di sostegno ad Abu Mazen. Gruppi di giovani, da parte loro, stanno organizzando manifestazioni di gioia in cui progettano di sventolare bandiere ed elevare in cielo palloncini colorati.

Notevole tensione viene segnalata intanto nel centro di Gaza nella zona della piazza Khatiba (denominata da Hamas la 'Piazza verde'. dove alcuni attivisti si accingono ad allestire un grande schermo per consentire alla popolazione di seguire in diretta il discorso di Abu Mazen. A quanto pare la polizia di Hamas impedirà anche questa iniziativa.

Lo scopo di queste manifestazioni - spiegano analisti - è di creare imbarazzo fra i dirigenti di Gaza, evidenziando che l'iniziativa condotta dall'Anp all'Onu desta la medesima opposizione (sia pure per ragioni opposte) da parte di Hamas e di Israele.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?