Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Violenza, espansione degli insediamenti e mancanza di controllo di Gaza da parte dell'Autorità Nazionale Palestinese "minano gravemente" le speranze di un accordo di pace in Medio Oriente.

È quanto affermano le Nazioni Unite citando un rapporto del Quartetto che dovrebbe essere pubblicato al più presto, forse già domani.

"L'obiettivo principale di questo dossier non è quello di assegnare colpe, ma si concentra sulle principali minacce per il raggiungimento della pace offrendo raccomandazioni sulla via da seguire", ha detto l'inviato dell'Onu in Medio Oriente, Nikolay Mladenov, durante un incontro con i membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

"Il Quartetto ha delineato un insieme di passi che se verranno attuati con determinazione e con il sostegno della comunità internazionale potrebbero indirizzare israeliani e palestinesi lungo un percorso verso la creazione di una pace globale", ha ribadito. Per proseguire lungo la soluzione dei due Stati, secondo l'inviato Onu bisogna "invertire urgentemente le tendenze negative" e a questo proposito, il rapporto del Quartetto contiene raccomandazioni per entrambe le parti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS