Navigation

MO: Piombo Fuso; Israele prepara contro-rapporto Onu, stampa

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 gennaio 2010 - 10:16
(Keystone-ATS)

TEL AVIV - Israele prepara un dettagliato rapporto sulla operazione Piombo Fuso (condotta un anno fa contro Hamas a Gaza) che dovrebbe dimostrare l'infondatezza delle accuse mosse nei suoi confronti nel 'Rapporto Goldstone' del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite. La pubblicazione del 'contro-rapporto' è prevista nelle prossime settimane, anticipa con grande evidenza il quotidiano Maariv.
Il giornale ha appreso che secondo il rapporto delle forze armate israeliane all'origine delle accuse ad Israele di aver compiuto crimini di guerra ci sono "testimonianze distorte".
L'esame delle critiche mosse ad Israele è stato capillare. Il giornale precisa che "non è stato trovato alcun caso in cui un soldato abbia colpito intenzionalmente persone innocenti".
Il testo messo a punto dall'esercito è adesso al vaglio dei vertici politici israeliani, i quali potrebbero divulgarlo nel prossimo futuro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.