Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha telefonato oggi al presidente palestinese Abu Mazen. "Mi aspetto - gli ha detto - il suo intervento per far tornare a casa i ragazzi rapiti e per catturare i rapitori".

"I rapitori di Hamas - ha sostenuto Netanyahu, secondo un comunicato del suo ufficio - sono partiti da aeree che si trovano sotto controllo dell'Anp, e là sono rientrati". "L'episodio - ha detto ancora Netanyahu - evidenzia il carattere del terrorismo che noi combattiamo". Il premier ha ribadito che la partnership politica di Hamas (sottoscritta da Abu Mazen alcune settimane fa) "è un male per Israele, un male per i palestinesi e un male per la regione".

Intanto - secondo quanto riferito dall'agenzia palestinese Waf - il presidente palestinese Abu Mazen ha condannato il rapimento dei tre ragazzi israeliani in Cisgiordania. Abu Mazen in una nota in cui peraltro si riferisce anche alla reazione israeliana affermando che "entrambe le parti devono astenersi dalla violenza".

SDA-ATS