Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno due palestinesi sono rimasti uccisi e numerosi altri feriti durante scontri avvenuti la scorsa notte a Kalandya (Ramallah), in Cisgiordania, in seguito alla demolizione della casa di un miliziano palestinese da parte dell'esercito israeliano.

Secondo il portavoce militare, la casa rasa al suolo apparteneva a Muhammad Abu Shaheen, che lo scorso giugno uccise a freddo un israeliano mentre si trovava in escursione in Cisgiordania.

Durante le operazioni di demolizione è stato aperto il fuoco in direzione dei militari, che hanno subito risposto e "tre persone sono state colpite". Si sono sviluppati disordini, con il lancio di sassi e di bottiglie incendiarie. "Le nostre forze hanno allora disperso la folla", ha precisato il portavoce.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS