Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono stati due gli attentati palestinesi sventati stamattina: nel primo ad Hebron in Cisgiordania un israeliano ha sparato uccidendo un assalitore che lo ha aggredito con un coltello.

Il secondo a Gerusalemme est dove un palestinese ha cercato di pugnalare una guardia di frontiera che lo ha ucciso. Lo rende noto la polizia.

A Hebron il presunto attentatore palestinese è stato identificato in Mohammed Awad Qawasmeh, di 18 anni. L'attacco, secondo un portavoce militare israeliano, è avvenuto in prossimità del Beit Hadassah, un edificio nel centro di Hebron dove risiedono diverse famiglie di coloni israeliani.

Il secondo attacco della mattinata, aggiunge la polizia israeliana, è avvenuto a Gerusalemme, nel rione ebraico di Armon ha-Natziv. Un passante ha attirato l'attenzione di agenti della guardia di frontiera verso un adolescente palestinese che appariva sospetto.

Quando gli agenti gli hanno chiesto di identificarsi - ha proseguito una portavoce della polizia - questi ha estratto un pugnale e ha tentato di aggredirli. È stato allora colpito a morte da alcuni spari da distanza ravvicinata. A quanto risulta si tratta di un sedicenne residente nel vicino rione palestinese di Jabel Mukaber.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS