Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Uno dei più noti e grandi magazzini europei, il berlinese KaDeWe(Kaufhaus des Westens), ha ritirato dai propri scaffali i prodotti israeliani dopo la decisione della Ue di etichettare i beni provenienti dagli insediamenti dello stato ebraico in Cisgiordania e Golan.

Lo dice Haaretz che cita anche un'intervista al settimanale tedesco 'Der Spiegel' in cui la portavoce del KaDeWe Petra Fladenhofer ha spiegato che "solo dopo aver installato le etichette i prodotti torneranno sugli scaffali".

"Ci aspettiamo dal governo tedesco, che si è espresso contro le etichettature, che intervenga in questa grave vicenda", ha detto da parte sua il premier israeliano Benjamin Netanyahu.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS