Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Malgrado un mercato fortemente concorrenziale, Mobilezone nel primo semestre ha registrato un utile netto in aumento del 2,9% a 9,1 milioni di franchi. In crescita anche i ricavi della società zurighese attiva nella vendita di cellulari e telecomunicazioni: +19,1%, a 177,2 milioni.

Le vendite sono aumentate in particolare grazie al segmento del commercio all'ingrosso, che ha generato 12,8 milioni di franchi (contro 0,1 milioni del primo semestre 2013), ha precisato oggi la società in un comunicato. A livello operativo il risultato Ebit è cresciuto del 6,5%, a 11,2 milioni.

L'esercizio 2014 dovrebbe chiudersi in maniera più che positiva: l'uscita nel secondo semestre dell'anno di due nuovi smartphone dovrebbe infatti comportare un aumento dei nuovi abbonati.

"Aspettiamo con ansia il lancio sul mercato dei nuovi modelli Apple e Samsung - dichiara Markus Bernhard, CEO di Mobilezone citato nel comunicato. Il nostro nuovo programma di riscatto, in base al quale acquisteremo gli apparecchi usati dei clienti ad un prezzo estremamente interessante, genererà nel secondo semestre un nuovo afflusso di clienti presso i nostri negozi". Lo scorso anno l'utile della società con sede a Regensdorf era cresciuto del 4,5%, a 22 milioni di franchi.

Nel periodo in rassegna Mobilezone ha continuato ad ampliare la sua attività: sono stati infatti inaugurati tre nuovi centri servizi nelle sedi di Winterthur, Rapperswil e Lugano (Palazzo Ransila), che si occupano di riparazioni, mentre sono diminuiti (a 129) i punti vendita di smartphone.

A luglio il gruppo, che conta 800 dipendenti, aveva indicato che avrebbe chiuso dieci negozi in Svizzera, a causa del calo delle vendite.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS