Il medico egiziano Mohamed Helmy - primo del suo Paese e primo arabo in assoluto - è da oggi tra "I Giusti tra le Nazioni". A riconoscere il suo operato nella Germania nazista a favore di una famiglia ebrea è stato Yad Vashem, il Sacrario della Memoria di Gerusalemme in Israele.

L'Istituto è ora alla ricerca dei parenti di Helmy - morto nel 1982 - per consegnare loro la Medaglia e l'attestato. Nell'attesa - ma secondo quando ha dichiarato il presidente del Sacrario, Avner Shalev, sembra che si sia fatta avanti una cugina - la Medaglia e il certificato saranno custoditi a Yad Vashem.

Il medico - che non è il primo musulmano a essere insignito del riconoscimento - operò, con grave rischio della propria vita a Berlino durante la guerra. Lui e la signora tedesca Frieda Szturmann (anche lei nominata in questa occasione "Giusto tra le Nazioni") riuscirono a salvare dalla Shoah fino alla fine del conflitto una famiglia ebrea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.