Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il medico egiziano Mohamed Helmy - primo del suo Paese e primo arabo in assoluto - è da oggi tra "I Giusti tra le Nazioni". A riconoscere il suo operato nella Germania nazista a favore di una famiglia ebrea è stato Yad Vashem, il Sacrario della Memoria di Gerusalemme in Israele.

L'Istituto è ora alla ricerca dei parenti di Helmy - morto nel 1982 - per consegnare loro la Medaglia e l'attestato. Nell'attesa - ma secondo quando ha dichiarato il presidente del Sacrario, Avner Shalev, sembra che si sia fatta avanti una cugina - la Medaglia e il certificato saranno custoditi a Yad Vashem.

Il medico - che non è il primo musulmano a essere insignito del riconoscimento - operò, con grave rischio della propria vita a Berlino durante la guerra. Lui e la signora tedesca Frieda Szturmann (anche lei nominata in questa occasione "Giusto tra le Nazioni") riuscirono a salvare dalla Shoah fino alla fine del conflitto una famiglia ebrea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS