Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono sempre meno i morti e i feriti gravi sulle strade svizzere. Lo indicano gli ultimi dati dell'Ufficio federale delle strade (USTRA) pubblicati oggi per il primo semestre. Nel periodo in rassegna sono stati registrati 113 decessi e 1617 feriti, con un calo rispettivamente di 57 (-34%) e di 387 unità (-18%) su un anno.

Benché i decessi sulle automobili siano cresciuti di 8 unità a 50 (feriti: -15%, da 562 a 478), tale dato non inficia la tendenza al ribasso che si osserva da cinque anni in qua: -23%. I dati resi noti oggi sono nettamente al di sotto della media degli ultimi cinque anni, scrive l'USTRA, che spiega tale fenomeno col cattivo tempo della primavera/inizio estate, fenomeno che avrebbe tenuto lontano dalle strade gli amanti delle "due ruote".

Per quanto riguarda gli incidenti mortali con motoveicoli, si è assistito a una diminuzione da un anno all'altro del 49% (da 37 a 19), -44% su cinque anni), indica una tabella dell'USTRA. I feriti gravi erano scesi a fine giugno 442 da 544, pari a una contrazione del 19% (-27% su cinque anni).

Per le biciclette, i decessi sono passati da 14 a 8, pari a un decremento del 43% (-57% si cinque anni) e i feriti gravi da 389 dei primi sei mesi del 2012 a 256 l'anno dopo (-34%, -33% dal 2008 al 2013).

Molto mediatizzate, anche le statistiche dell'USTRA sui pedoni coinvolti in incidenti mortali mostrano una tendenza al ribasso (-27%, da 33 a 24): nel primo semestre di quest'anno le persone uccise sulle strisce pedonali sono state 6, una in meno rispetto a un anno fa, pari a un calo del 14% su una anno, ma del 41% rispetto al 2008. Fuori dalla strisce, i decessi sono ammontati a 18 (-31% da 26 a 18, +1% su cinque anni).

Quanto ai feriti gravi (-12%, da 344 a 303), sui passaggi pedonali la diminuzione è stata del 5% (da 132 a 126) e fuori da passaggi del 17% (da 212 a 177, -8% si cinque anni).

Tra le cause presunte dei sinistri con esiti e letali e no, l'USTRA cita, oltre alla disattenzione/distrazione, la velocità e, in particolare, l'ebbrezza. I morti per eccesso di velocità sono stati 20 (-5%) e per il consumo di alcol 17 (-19%). Le cifre per i feriti gravi: 243 (-11%) per velocità sostenuta e 158 (-28%) per aver alzato il gomito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS