Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA/BARI - Un anno fa la cittadina bernese di Lyss (BE) ha dedicato la piazza della stazione alla pugliese Monopoli, in considerazione delle pluridecennali relazioni con l'emigrazione operaia. Ora la cittadina barese di 47'000 abitanti si è rifatta: ha inaugurato "Piazza Lyss", sulla quale è stata posta un'apposita scultura.
Per l'occasione era presente il sindaco di Lyss, Andreas Hegg, con una delegazione. Hegg ha ricordato i numerosi immigrati italiani giunti negli anni '50 e '60 nella cittadine del Seeland, "dove hanno trovato non solo lavoro ma anche una patria d'accoglenza". Lyss - ha spiegato il sindaco - si è presto sviluppata quale centro industriale ed artigianale del canton Berna e il bisogno di manodopera è stato spesso coperto dall'emigrazione italiana.
I primi monopolitani che andarono in cerca di lavoro all'estero arrivarono a Lyss. Poi, con la propaganda da bocca ad orecchio sono presto sopraggiunti centinaia di giovani italiani e per la gente di Monopoli Lyss è diventata la quintessenza della Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS