Navigation

Monte Bianco: 9 morti, uno svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2012 - 21:57
(Keystone-ATS)

Tragedia sul massiccio del Monte Bianco. Una valanga che si è staccata dalle pendici del Mont Maudit, il Monte Maledetto, nel versante francese, ha causato la morte di nove persone, tra cui uno svizzero, tre tedeschi, tre britannici e un cittadino spagnolo, oltre a 12 feriti.

Quattro alpinisti dati per dispersi sono invece vivi, ha reso noto la polizia francese. In realtà i quattro non facevano parte della cordata travolta. Due hanno dall'inizio annullato la spedizione mentre gli altri due hanno scelto un altro percorso, hanno spiegato agli agenti di Chamonix.

A provocare la valanga che ha travolto questa mattina all'alba gli alpinisti sarebbe stato - secondo quanto si è appreso - il crollo di un seracco dalle pendici del Mont Maudit.

La massa di ghiaccio si è staccata verso le 4.30 e ha causato la slavina che si è abbattuta sul ripido pendio che porta al Colle. Sul posto stanno ancora operando, assieme alle squadre di soccorso dell'Alta Savoia di Chamonix, anche il soccorso alpino valdostano e il soccorso alpino della guardia di finanza di Entrèves con alcune unità cinofile specializzate nella ricerca in valanga.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?